Publicazione delle graduatorie definitive del personale docente e ATA:  I - II - III fascia scuola dell'Infanzia, Primaria e Secondaria di I grado - anno scolastico 2018-19 

Si comunica che in occasione dell'elezione dei Rappresentanti di classe si svolgeranno anche le elezioni della componente genitori dell'Organo di Garanzia interno alla scuola, che prevede n. 2 componenti effettivi e n. 2 supplenti.

I genitori interessati a presentare la propria candidatura dovranno utilizzare il modello allegato, da inviare o consegnare agli Uffici di Segreteria entro le ore 13.00 del giorno 17ottobre 2018.

Si precisa che, in occasione delle elezioni, ciascun genitore potrà esprimere un massimo di due preferenze.

Si comunica a tutti i docenti di scuola Primaria e Secondaria di I grado che hanno preso servizio nella nostra Scuola dall’anno scolastico in corso che venerdì 5 ottobre 2018 alle ore 16:30, presso la sede centrale, sarà tenuto un incontro formativo dalle docenti Sparacino Giuseppina e Scoma Maria, sulle linee guida da seguire per stilare la progettazione di classe, disciplinare e multidisciplinare.

Il nostro Istituto è il primo della Provincia di Agrigento ad avviare la sperimentazione del progetto “MODI”, “Migliorare l’organizzazione didattica, un programma centrato sulla persona”, proposto dal pedagogista e funzionario del Ministero dell’Istruzione-Università-Ricerca Raffaele Ciambrone.  Il progetto, che già coinvolge la scuola primaria e la scuola media di altre 166 classi di cinque province italiane, Biella, Verbania, Milano, Torino e Trapani, da lunedì scorso è stato avviato anche in cinque classi della scuola Primaria a tempo pieno di Santa Margherita e tre classi della scuola primaria di Montevago.

Al via presso il nostro istituto della sperimentazione MODI,  sigla che sta per «Migliorare l’organizzazione didattica», secondo il modello di Raffaele Ciambrone, pedagogista e funzionario del MIUR.
La proposta consiste in un nuovo “modello di programmazione dell’organizzazione didattica che, tra le sue caratteristiche principali, tiene conto dei ritmi di apprendimento degli allievi e alterna le attività intellettuali con quelle manuali”.
(Raffaele Ciambrone- Psicologia e scuola- novembre /dicembre 2016).